casa condominio locazione ingegnere avvocato legale consiglio informazioni condominio casa consulente legale ingegnere avvocato
 
Tra condòmini
 

Home
Su

 

 

Come ripartire le spese di manutenzione su interventi sulle strutture oppure Interventi sugli impianti
La ripartizione delle spese secondo il Codice Civile:
Per vedere clicca l'articolo
Art. 1123 Ripartizione delle spese
Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione. Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne. Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carica del gruppo di condomini che ne trae utilità.
Disposizioni complementari
Art. 63, 68, 69 disp. Att. c.c. (vedi artt. 1130 e 1138 c.c.)

Disposizioni correlative
Art. 1104, 1110, 1118, 1124-1126, 1138 c.c.
Art. 1124 Manutenzione e ricostruzione delle scale
Le scale sono mantenute e ricostruite dai proprietari dei diversi piani a cui servono. La spesa relativa è ripartita tra essi, per metà in ragione del valore dei singoli piani o porzioni di piano, e per l'altra metà in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano del suolo. Al fine del concorso nella metà della spesa, che è ripartita in ragione del valore, si considerano come piani le cantine, i palchi morti, le soffitte o camere a tetto e i lastrici solari, qualora non siano di proprietà comune.
Disposizioni correlative
Art. 1123 c.c. – Art. 68 e 69 disp. Att.. c.c.
Art. 1125 Manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai
Art. 1126 Lastrici solari di uso esclusivo

 

Art. 1123 Ripartizione delle spese
Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione. Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne. Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carica del gruppo di condomini che ne trae utilità.
Disposizioni complementari:

Art. 63, 68, 69 disp. Att. c.c. (vedi artt. 1130 e 1138 c.c.)

Disposizioni correlative
Art. 1104, 1110, 1118, 1124-1126, 1138 c.c.

Art. 1124 Manutenzione e ricostruzione delle scale
Le scale sono mantenute e ricostruite dai proprietari dei diversi piani a cui servono. La spesa relativa è ripartita tra essi, per metà in ragione del valore dei singoli piani o porzioni di piano, e per l'altra metà in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano del suolo. Al fine del concorso nella metà della spesa, che è ripartita in ragione del valore, si considerano come piani le cantine, i palchi morti, le soffitte o camere a tetto e i lastrici solari, qualora non siano di proprietà comune.
Disposizioni correlative
Art. 1123 c.c. – Art. 68 e 69 disp. Att.. c.c.

Art. 1125 Manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai
Le spese per la manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai sono sostenute in parti eguali dai proprietari di due piani l'uno all'altro sovrastanti, restando a carico del proprietario del piano superiore la copertura del pavimento e a carico del proprietario del piano inferiore l'intonaco, la tinta e la decorazione del soffitto.
Disposizioni correlative
Art. 1104 e segg. c.c. – Art. 1123 c.c.

Art. 1126 Lastrici solari di uso esclusivo
Quando l'uso dei lastrici solari o di una parte di essi non è comune a tutti i condomini, quelli che ne hanno l'uso esclusivo sono tenuti a contribuire per un terzo nella spesa delle ripartizioni o ricostruzioni del lastrico: gli altri due terzi sono a carico di tutti i condomini dell'edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve, in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno.
Disposizioni correlative
Art. 1123 c.c. – Art. 68 e 69 disp. Att.. c.c.

 

In via esplicativa riportiamo di seguito una tabella indicativa di come possono essere ripartite tra condòmini le spese sostenute sulle parti comuni: 

 

INTERVENTI SULLE STRUTTURE

Parte comune e opere necessarie
Chi paga
Ripartizione

Muri maestri: manutenzione ordinaria e straordinaria struttura, intonaco esterno, coperture esterne, colonne, archi portici

Condominio

millesimi proprietà

Muri maestri: intonaco interno all’appartamento

Proprietario singolo

al 100%

Muri interni di divisione tra appartamenti

I due proprietari a cui servono

al 50%

Facciate: intonaci e copertura facciate, frontalini, stucchi, decorazioni (in continuazione tra balconi e facciata)

Condominio

millesimi proprietà

Finestre e persiane : riparazione, imbiancatura, verniciatura

Proprietario singolo

al 100%

Tetti spioventi: ristrutturazione, riparazioni

Condominio

millesimi proprietà

Collocamento antenne centralizzate

Condominio

millesimi proprietà

Apertura di abbaini e finestre

Proprietario singolo

al 100%

Sottotetti comuni, stenditoi: opere

Condominio

millesimi proprietà

Balconi sporgenti: manutenzione ordinaria struttura, pavimentazione, parapetti e ringhiere

Proprietario singolo

al 100%

Balconi sporgenti: tinteggiatura e intonacatura del sottofondo che fa da soffitto al balcone sottostante

Proprietario del piano di sotto

al 100%

Balconate e ballatoi a cielo aperto: manutenzione ordinaria e straordinaria struttura, pavimentazione

Condomini serviti dalla balconata o dal ballatoio o che lo hanno comunque in uso

in parti uguali

Balconate e ballatoi a cielo aperto: manutenzione e consolidamento ringhiere e parapetti

Condominio

millesimi proprietà

Balconi a castello (incassati nel perimetro dell’edificio): manutenzione straordinaria struttura

Trave portante interna: Condominio, (pavimento),

millesimi proprietà

 

Pavimento: proprietari del balcone

al 100%

 

Sottofondo del balcone: proprietari del balcone al piano di sotto

al 100%

Balconi a castello: manutenzione parapetti

Proprietari singoli

al 100%

Lastrici solari non accessibili o accessibili da tutti, manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio

millesimi proprietà

Lastrici solari ad uso esclusivo di un condomino: manutenzione ordinaria e straordinaria ed eventuali danni al proprietario dell’appartamento di sotto per infiltrazioni d’acqua

1/3 proprietario singolo, 2/3 Condominio

millesimi proprietà

Terrazze a livello

1/3 proprietario singolo, 2/3 condomini coperti dalla terrazza,

millesimi di proprietà riparametrati

Parapetti dei lastrici o delle terrazze: manutenzione

Proprietario singolo

al 100%

Eventuali orgamenti della facciata

Condominio

millesimi proprietà

Scale, pianerottoli, finestre sulle scale: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condomini serviti dalla scala

il 50% in ragione dei millesimi di proprietà degli appartamenti e il 50% in proporzione all’altezza di ciascun piano da suolo

Scale: manutenzione ordinaria e straordinaria muri interni

Condominio

millesimi proprietà

Portoni, passi carrai, anditi , vestiboli, portici: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio (per i vestiboli e i portici sottoposti a servitù di pubblico passaggio possono esserci convenzioni con il Comune)

millesimi proprietà

Cortili ad uso condominiale, cavedi, chiostrine, pozzi luce: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio (esclusi, se non sono condomini, chi godono di un’eventuale servitù di passaggio)

millesimi proprietà

Cortili in uso o proprietà a singoli proprietari: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio

millesimi proprietà

Lastrico di copertura a fila di box: manutenzione ordinaria e straordinaria

Singoli proprietari, per la parte a copertura del loro box

al 100%

Lastrico piantumato di copertura a fila di box , manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio

millesimi proprietà

Gronde e pluviali: pulizia, riparazione e sostituzione

Condominio (nei supercondomini, proprietari del singolo edificio)

millesimi proprietà

Locali portineria, guardiole: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio

millesimi proprietà

Giardini condominiali: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condominio (anche i negozianti che danno sulla strada)

millesimi proprietà

Garage condominiali: manutenzione ordinaria e straordinaria

Condomini che se ne servono (tutti, se costruiti ai sensi della legge Tognoli)

millesimi proprietà


Torna indietro

 

INTERVENTI SUGLI IMPIANTI

Parte comune e opere necessarie
Chi paga
Ripartizione

Impianto acqua calda centralizzata senza contatori

Condominio

In base agli abitanti dello stabile, in base a millesimi acqua, o , in mancanza, in base ai millesimi di proprietà

Impianto acqua calda centralizzata con contatori

Condominio

20-30% in base millesimi proprietà, il resto in base al consumo

Riparazione contatore elettrico, acqua, gas

Proprietario singolo che se ne serve

al 100%

Antenna singola

Proprietario singolo

al 100%

Antenna centralizzata

Condominio

in parti uguali (anche proprietario che non se ne serve)

Ascensore: manutenzione

Condomini serviti dall’ascensore

il 50% in ragione dei millesimi di proprietà degli appartamenti e il 50% in proporzione all’altezza di ciascun piano da suolo

Ascensore: installazione

Condomini che se ne servono,

millesimi proprietà

Fognature, pozzi neri

Condomini che se ne servono

millesimi di proprietà

Impianto del gas: spese di allacciamento in rete

Condomini che se ne servono

millesimi di proprietà

Impianto di riscaldamento con caldaia centralizzata: spese esercizio e manutenzione

Condominio

in base millesimi calore o, in mancanza, in base a quelli proprietà. Il criterio più giusto per il calcolo dei millesimi calore, è quello per il 50% in base al volume dei locali e per il 50% in base al numero degli elementi radianti dei caloriferi

Impianto di riscaldamento con caldaia centralizzata: man straordinaria e rifacimento

Condominio

millesimi proprietà

Impianto di riscaldamento con contabilizzazione del calore

Condominio

40% in base ai millesimi di proprietà, 60% in base al consumo

Addolcitore a scambio ionico

Condomini che se ne servono

millesimi proprietà

Autoclave

Condomini che se ne servono

millesimi proprietà

Canna fumaria centralizzata: manutenzione ordinaria

Condominio

millesimi calore

Canna fumaria centralizzata: manutenzione ordinaria

Condominio

in base millesimi proprietà

Impianto idrico senza contatori acqua

Condominio

in base millesimi proprietà. Il criterio più giusto, da inserire nel regolamento condominiale, è quello in base al numero degli abitanti dello stabile

Impianto idrico con contatori

In base al consumo

in base al consumo (spese per portineria e giardini in base a millesimi proprietà)

Impianto idrico: installazione

Condominio

millesimi proprietà

Autoclave: installazione e manutenzione

Condominio

millesimi proprietà (o in base al consumo di acqua, se esistono contatori)

Piscina, campo tennis: installazione, conservazione

Condominio

millesimi proprietà

Piscina, campi da tennis: esercizio

Condominio

millesimi proprietà. Il criterio più giusto, da inserire nel regolamento condominiale, è quello in base al numero abitanti dello stabile (bambini e vecchi esclusi)

 
Per eventuali commenti o suggerimenti relativi a questo sito scrivi al Web Master webmaster@tutelati.it
Ultimo aggiornamento: 03 aprile, 2004. Per le consulenze online utilizzare esclusivamente l'apposito modulo di richiesta.